Un tema ancora oggetto di dibattito


Nel mondo dell’arte, cristallizzare nel tempo e nello spazio una precisa tecnica espressiva è esigenza di molti.
Riuscire, in maniera chiara ed immediata, a categorizzare una determinata opera d’arte, collocandola all’interno dell’uno o dell’altro gruppo, è, in effetti, il sogno di molti.
Purtroppo, però, non sempre la linea di demarcazione appare chiara, poiché l’arte, quale intima espressione dell’interiorità dell’artista, si presta, facilmente, a diverse e discordanti interpretazioni, anche dal punto di vista della collocazione storica e di contenuti.
Sebbene vengano spesso utilizzati come sinonimi, uno dei dibattiti più accesi riguarda la differenza tra arte moderna e arte contemporanea, due correnti artistiche assai diverse tra loro.
La 7ETTANTA6EI ART GALLERY di Via Felice Casati n. 39, a Milano, è una galleria di arte contemporanea, conosciuta ed apprezzata in città e fuori.
Accoglie opere innovative e sofisticate, mantenendo vivo quell’attaccamento alla tradizione che, da sempre, contraddistingue la galleria.


Arte moderna


Con il termine arte moderna si è soliti indicare una corrente d’espressione ormai lontana da noi.
Per essere più chiari, rientrano nella categoria dell’arte moderna tutte quelle opere che danno all’osservatore la possibilità di valutare il pezzo da una giusta prospettiva storica, distante dall’attualità.
La nascita dell’arte moderna si fa risalire all’inizio del ‘900, quando il mondo viene attraversato da una nuova esigenza di libertà, unita ad un rinnovato modo di vedere le cose.
Gli individui iniziano a sperimentare nuove tecniche espressive, mossi dalla voglia di distaccarsi dalla cultura e dalle tradizioni del passato, per cimentarsi in attività artistiche completamente nuove ed inesplorate.
Concretamente, la scintilla ha origine con il movimento impressionista che, dopo una fase di impasse iniziale, coinvolge le masse, dando il via al periodo avanguardista che caratterizzò l’intero secolo.
È stato l’ampliamento delle rotte commerciali a favorire nuovi scambi culturali ed umani, insieme alla nascita di un forte senso di rivolta.
La lotta contro una società bigotta ed arretrata diventa il tratto distintivo di artisti emarginati e solitari, che trovano nell’arte un forte mezzo comunicativo.


Arte contemporanea


Alcuni manuali di settore individuano gli anni del dopoguerra come il momento in cui nacque l’arte contemporanea.Questa nuova corrente d’espressione ha la peculiarità di essere particolarmente vicina ai nostri giorni, tanto da continuare nella produzione di opere e capolavori.
Valutare un pezzo di arte contemporanea non è cosa facile, proprio in ragione di questa stretta vicinanza storica e culturale con alcuni autori e con i temi trattati.
Per chiarire meglio la differenza con l’arte moderna, si può sottolineare la tendenza dell’arte contemporanea a coinvolgere innovativi strumenti d’espressione, come la fotografia, la musica e l’arte digitale.
Rientrano nella corrente artistica contemporanea anche tutte le espressioni artistiche tutt’ora in evoluzione e svolgimento, come, ad esempio, quelle che muovono dalla protesta e dalla denuncia sociale.
A differenza delle opere di arte moderna, esposte nei vari musei del mondo, la maggior parte dei pezzi d’arte contemporanea rimane nelle disponibilità di gallerie d’arte e collezionisti privati.
La galleria 7ETTANTA6EI ART GALLERY ha fatto della divulgazione dell’arte contemporanea la propria missione.
Per ogni informazione e richiesta contatta i professionisti all’indirizzo mail info@76gallery.com o al numero di telefono 02/21064168.